mercoledì 6 luglio 2011

Mitsubishi i-MiEV: nuovi prezzi e autonomia aumentata

Oggi, in Giappone, è stato presentato il Model Year di Mitsubishi i-MiEV. E ciò che avviene in Giappone, poi accade in USA, in Europa e – prima o poi – in Italia (anche se per quanto riguarda i veicoli elettrici, il nostro Paese non appare molto interessato).

Le novità principali sono due: l'introduzione di una nuova versione a basso prezzo e miglioramenti alla versione standard, per aumentarne la percorrenza. Il nuovo entry point della gamma i-MiEV è stato denominato “M”, ed il prezzo in Giappone è di 2,6 milioni di Yen (22.400 euro circa), che diventa di 1.880.00 Yen al netto degli incentivi governativi (approssimativamente 16.200 euro, quindi gli incentivi assommano a 6.400 euro circa).

Mitsubishi i-MiEV “M” è dotato di un motore elettrico da 41 CV (30 kW) e ha un'autonomia di circa 120 km.

La versione superiore, chiamata “G”, disponibile per gli ordini a partire da metà agosto, ha un propulsore più potente (64 CV/47 kW) e promette una percorrenza di 180 chilometri.

La versione precedente del Mitsubishi i-MiEV aveva un prezzo di listino di 3,98 mln di Yen (34.400 euro) e era in grado di percorrere 160 km con una carica.

Per migliorare l'autonomia di Mitsubishi i-MiEV “G”, dotato dello stesso motore da 64 CV della versione precedente, Mitsubicshi ha collegato l'utilizzo del pedale del freno ad un sistema frenante rigenerativo, che – allo stesso tempo – prevede il dispositivo ASC (Active Stability Control) standard.

Mitsubishi ha dichiarato di aver consegnato 4.000 i-MiEV in Giappone e oltre 10.000 sono stati esportati (compreso il lotto destinato al Gruppo PSA, Peugeot e Citroën) da quando è iniziata la commercializzazione del modello, nell'aprile 2010. L'azienda prevede di vendere circa 6mila i-MiEV Model Year in Giappone e 25mila nel resto del mondo, entro la fine del 2012.