lunedì 5 settembre 2011

Cadillac: spot TV con Ferrari 458 Italia

Interessante pubblicità comparativa... al positivo (anche se forse non tutti i fan del Cavallino Rampante la leggeranno così).

Negli spot comparativi, normalmente, si cita una marca concorrente per spiegare al potenziale cliente quanto il nostro prodotto sia superiore. Nel caso specifico, invece, l'automobile reclamizzata – la Cadillac CTS-V Coupéviene accostato ad una delle vetture al top della produzione mondiale di automobili sportive – la Ferrari 458 Italia – , per una comparazione dalla quale entrambi i prodotti automobilistici escono vincitori (con l'auto americana leggermente in vantaggio sulla sportiva italiana).

Alla Ferrari 458 Italia infatti viene ritagliata una parte nello spot Cadilllac per la CTS-V Coupé, auto ultra-sportiva dotata di un poderoso V8 6.2 Supercharged da 556 CV e 747 Nm, che le permette di raggiungere i 100 km/h in 3,9 secondi (contro i 3,4 secondi della Ferrari 458 Italia, ad onor del vero).

Cosa pensereste se vi dicessimo che Cadillac ha preso in prestito della tecnologia Ferrari per sviluppare il proprio sistema di sospensioni?” chiede la voce fuori campo, mentre la Ferrrari 348 Italia sfreccia ad alta velocità in pista.

Oppure, cosa pensereste se vi dicessimo che Ferrari ha preso in prestito della tecnologia Cadillac per sviluppare il proprio sistema di sospensioni?” continua la voce fuoricampo dello spot TV, mentre viene inquadrata la CTS-V Coupé, sulla stessa pista, seguita dalla Ferrrari 348 Italia (che il pilota della Cadillac vede solo nello specchietto retrovisore).

In effetti le sospensioni magnetoreologiche Magnetic Ride Control – oggetto dello spot televisivo – sono state utilizzate per la prima volta dalla Cadillac Seville STS nel 2002, per poi essere adottate anche dalla coupé italiana. Il funzionamento dela sistema di sospensioni prodotto da Delphi Corporation, prima, e dalla BeijingWest Industries (BWI) ora, si basa sulla presenza di un fluido magnetoreologico all'interno degli ammortizzatori, che permette di regolare il rapporto di smorzamento in base alle condizioni della strada.

Cosa ne pensate?