martedì 13 settembre 2011

Fisker Surf shooting-break: nuovo modello presentato a Francoforte

L'originale coda della Fisker Surf


1 - logo
La prima auto creata dall'azienda statunitense Fisker, la Fisker Karma, è senza dubbio una vettura che riulta estremamente attrattiva, le consegne sono iniziate da poco (fra i primi clienti figura un campione delle vetture elettriche, l'attore Leonardo Di Caprio) e le cose sembrano andare nel migliore dei modi (in realtà sembra esserci un leggero ritardo delle consegne, a causa di problematiche burocratiche, notizia del 14/09).


Ma un difetto è stato riscontrato nella sportiva EREV quattroporte, ovvero il limitato spazio del bagagliaio, per una automobile che costa quasi 100mila euro e che punta sul lusso e sulla comodità, oltre che sulla sportività.

Fisker Karma
Per ovviare al problema, ecco che Fisker Karma è stata presentata in una nuova veste (la vettura assume anche una nuova denominazione, nonostante i multi punti in comune con la versione coupé), con carrozzeria shooting-break: Fisker Surf, debuttante proprio in queste ore al Salone dell'Automobile di Francoforte (in precedenza erano state pubblicate solo immagini teaser).

Dopo Karma e Surf, i progetti di Fisker proseguiranno con quello che è conosciuto come Progetto Nina, vettura ibrida plug-in che sfrutterà i motori a quattro cilindri turbo forniti da BMW, secondo un recente accordo, e che verrà introdotta sul mercato nel 2013.

La nuova Fisker Surf, che secondo molti osservatori rammenta le forme di Ferrari FF, andrà in vendita entro 6 mesi secondo il CEO di Fisker Bernhard Koehler.

Carrozzeria shooting-break per Fisker Surf