mercoledì 28 marzo 2012

Fiat: nuovo Viaggio in Cina


La vettura che dovrà cambiare le sorti del marchio torinese in Cina si chiama Fiat Viaggio, è una versione marchiata Fiat della Dodge Dart e verrà presentata al Salone dell'Automobile di Pechino il prossimo mese.

Dodge Dart, sorella gemella di Fiat Viaggio
La produzione della berlina tre volumi – è questo il tipo di carrozzeria più richiesto nel mercato cinese – inizierà il prossimo luglio, grazie alla joint venture fra Fiat Group Automobiles e Guangzhou Automobile Group, mentre le vetture saranno disponibili per la vendita nei saloni Fiat alla fine del 2012.
-->
Finora nel maggior mercato mondiale Fiat aveva cercato di piazzare la Fiat Bravo e la Fiat 500, due modelli tutt'altro che ideali per i cinesi, tant'è che lo scorso anno le vendite sono state inferiore alle 1.500 auto.

Con l'aiuto di Fiat Viaggio (la cui pronuncia non sarà un esercizio semplice per i non-italiani) gli obiettivi di vendita sono estremamente ambiziosi: raggiungere le 300.000 auto vendute entro il 2014.

Fiat Viaggio deriva da Dodge Dart, la prima vettura ad essere prodotta in USA basata su tecnologia italiana, visto che è stata sviluppata partendo da Alfa Romeo Giulietta, sulla piattaforma C-Wide.

Si tratta di un tassello importante nella realizzazione dell'integrazione fra Fiat e Chrysler, quell'integrazione che ha reso Sergio Marchionne una persona riverita e rispettata negli USA (la CBS gli ha dedicato recentemente uno speciale a “60 Minutes”), così come è invisa ad alcune categorie in Italia.

Oltre alla Fiat Viaggio sedan a quattro porte, sembra che ci sarà una versione hatchback a cinque porte, che verrà venduta in Cina, ma che potrebbe essere esportata anche in Europa, e sostituire Fiat Bravo, le cui vendite sono in fase di ristagno.

Rendering di Fiat Viaggio realizzato da Quattroruote