giovedì 20 giugno 2013

Alfa Romeo 4C: tutti i segreti di una vettura che rappresenta l'eccellenza del Made in Italy


A ridosso della fase di rilancio dello storico marchio del biscione, Alfa Romeo rivela alcuni dei contenuti tecnologici e segreti costruttivi di quella che sarà la vettura che darà il via alla nuova fase: la “supercar compatta” Alfa 4C, una sportiva a motore centrale e trazione posteriore, la cui testa di ponte – la 4C Launch Edition – verrà introdotta sul mercato il prossimo agosto.

Fase finale del ciclo produttivo di Alfa Romeo 4C nello stabilimento Maserati di Modena

Secondo il boss del gruppo Fiat-Chrysler Sergio Marchionne, il piano Alfa Romeo dovrà portare il marchio sportivo di FGA a triplicare le vendite entro il 2016. Diverse saranno le auto novità per Alfa Romeo, clicca qui per leggere il post pubblicato a riguardo sul nostro blog motori.

La produzione della nuova coupé Alfa Romeo ha luogo in un luogo emblema dell'eccellenza Made in Italy: lo stabilimento Maserati di Modena. Un video illustra le caratteristiche del ciclo di produzione – con dettagli e finiture a livello semi-artigianale – a partire dalla costruzione del telaio monoscocca in fibra di carbonio (clicca qui per vedere il filmato sul nostro canale YouTube).

In termini di rapporto potenza/peso, Alfa Romeo 4C batte nettamente i propri concorrenti, come Porsche Cayman e Audi TT RS
La fibra di carbonio è il materiale principale che permette alla scocca di Alfa 4C di pesare solamente 65 chilogrammi e di contenere la massa del veicolo sotto i 900 chili (895 kg, per la precisione). Abbinando questo telaio ultraleggero al motore 1.750 MultiAir che oggi equipaggia la Giulietta Quadrifoglio Verde da 235CV, Alfa Romeo ha creato un'automobile dal rapporto peso-potenza incredibilmente favorevole, inferiore a 4 kg/CV (equivalente a oltre 260 CV per tonnellata di peso, se calcolato come rapporto potenza-peso, o power-to-weight ratio, l'indice normalmente considerato nei paesi anglosassoni), che darà del filo da torcere a diverse concorrenti, anche se sostanzialmente più costose.

Ma non c'è solo fibra di carbonio negli 895 kg di peso, ma anche altri materiali hi-tech, scelti in base alle esigenze – soprattutto prestazionali – della berlinetta Alfa Romeo: acciaio, alluminio e SMC (Sheet Moulding Compound).

Alfa Romeo 4C Launch Edition
Alfa 4C è un altro passo nella direzione – indicata da Sergio Marchionne – di spostare la produzione automobilistica su prodotti di immagine, ad alto valore aggiunto, dalla famiglia Fiat 500 (tra meno di un mese verrà lanciata la nuova nata, la Fiat 500L Living), alle nuove Maserati costruite nel polo del lusso di Grugliasco.

La 4C è un condensato di tutto ciò che fa parte del “DNA Alfa Romeo”, ma è soprattutto un gioiello tecnologico che farà divertire chi avrà la fortuna di mettersi al volante (la produzione non è altissima, i volumi sono limitati a poche migliaia di auto all'anno), come è successo al collaudatore Ferrari Marc Gené nel divertente video pubblicato sul canale YouTube ufficiale della Casa, Wearealfisti (clicca qui per seguire Marc Gené nelle strade di Madrid).

-->