martedì 16 aprile 2013

Alfa Romeo: come triplicare le vendite in tre anni?


È apparso qualche giorno fa sull'edizione europea di Autonews.com un interessante articolo, dove Louis-Carl Vignon – responsabile dei mercati EMEA, cioè Europa, Medio Oriente e Africa, per Alfa Romeo – fa luce su alcuni degli elementi della strategia che dovrà portare il marchio a vendere 300.000 automobili entro il 2016, secondo gli obiettivi dettati dal CEO del Gruppo Fiat Sergio Marchionne.

Con la 4C si allargano gli orizzonti di Alfa Romeo (nella foto: Alfa 4C 'Launch Edition')
Raggiungere vendite per 300mila unità equivale a triplicare i risultati, e tre anni sono un lasso di tempo estremamente breve, in termini di crescita, ma Vignon sembra essere piuttosto ottimista riguarda all'obiettivo senz'altro ambizioso (che peraltro è stato cambiato diverse volte, nell'arco degli anni).

Il punto – secondo il dirigente di FGA – è che oggi Alfa Romeo copre solamente il 5% del mercato, con l'attuale gamma e presenza geografica, che è in larga parte rappresentata da due modelli non più nuovissimi –
Alfa MiTo e Alfa Giulietta -, che competono in un mercato – quello europeo – in forte calo. Il 90% delle 101.000 Alfa Romeo vendute nel 2012 è stato venduto in Europa.

Alfa Romeo Giulietta: la 'compatta' della gamma
Nel 2016 Alfa Romeo competerà globalmente, coprendo il 32% del mercato, grazie all'introduzione di nuovi modelli ed all'apertura di nuovi mercati (fra i quali gli USA, mercato abbandonato dal marchio del biscione nel 1995).

Quali saranno i modelli della riscossa Alfa Romeo?

Si parte dalla Alfa 4C, vettura d'immagine dai volumi bassi (inizialmente disponibile solo con carrozzeria coupé verrà poi affiancata da una versione targa) prodotta nello stabilimento Maserati di Modena, recentemente presentata al Salone dell'Automobile di Ginevra con una serie speciale battezzata Launch Edition (il nostro blog motori ne ha parlato estensivamente in un articolo che puoi raggiungere cliccando qui). Per il lancio della 4C è stato filmato uno splendido video, ambientato in un deserto americano, lo puoi vedere sul nostro canale YouTube.

L'Ammiraglia Alfa Romeo del 2015, in uno dei rendering disponibili in rete
Ci sarà una nuova ammiraglia, una berlina a trazione posteriore basata sulla nuova Maserati Ghibli, che competerà con le audi A6, le BMW Serie 5 e le Mercedes-Benz Classe E. La Grande Alfa verrà prodotta nel Polo del Lusso di Grugliasco come la Maserati Ghibli, verrà lanciata nel 2015 in Europa, Cina e Stati Uniti.

Importantissima sarà anche la berlina media Giulia, soprattutto in America, dove il segmento rappresenta il 20% del mercato (non a caso la vettura più venduta negli USA – e una delle auto più vendute al mondo - è la berlina Toyota Camry). L'Alfa Romeo Giulia sarà disponibile con carrozzeria berlina e station wagon.

Ci sarà poi uno nuovo spider, sviluppato con Mazda (e prodotto in Giappone), che ne venderà una versione denominata MX-5, e verrà introdotto – per la prima volta – un SUV con il marchio Alfa Romeo, di dimensioni medie (4,6 – 4,8 metri di lunghezza).

Secondo la ricostruzione di Autonews, la gamma 2016 di Alfa Romeo dovrebbe presentare la seguente potenza di fuoco:
  • Giulia berlina e station wagon 100.000 unità
  • Giulietta 90.000
  • MiTo 50.000
  • SUV medio 40.000
  • Nuova ammiraglia 30.000
  • Nuova spider 25.000
  • 4C coupé/targa 3.500
Starà alla rete commerciale dimostrare di avere le capacità di competere con marchi premium ben più consolidati, quali Audi, BMW e Mercedes... Comunque vada, non sarà una passeggiata.


-->