sabato 12 novembre 2011

Mercato auto usate: brutto scivolone

Anche il mercato delle vetture d'occasione, che ha settembre aveva mostrato dei timidi segni di ripresa, ora è in netto calo, secondo quanto pubblicato da Motori.it.

Fra le cause di questa performance negativa figura senz'altro l'aumentodell'IPT, secondo il sito Internet, che ha contribuito a far decrescere vendite delle auto usate di un pesante 7,22%, mentre a settembre i passaggi di proprietà delle vetture usate erano cresciuti di uno 0,9%.

Il dato è comprensivo delle cosiddette minivolture, cambi di proprietà relativi ad automobili di proprietà di commercianti e concessionarie, fra le quali figurano i famigerati Km0, oltre alle permute (che hanno subito un forte rallentamento, a causa della drammatica situazione del mercato della automobili nuove).

Nei primi dieci mesi dell'anno (periodo da gennaio a ottobre) il dato del mercato delle auto d'occasione rimane comunque positivo: nel 2011 ci sono stati 3.793.600 passaggi di proprietà, contro i 3.7123.229 dello scorso anno, per una crescita del 2,17%.

Fra i vinti e i vincitori del mercato delle automobili di seconda mano, vanno segnalate le buone performance di Citroën (+5%), Ford (+2%) e Nissan (+1%), mentre è stato un mese estremamente negativo per Alfa Romeo (-23%). Negativi anche le tedesche BMW (-15%) e Audi (-13%), mentre hanno dimostrato una certa tenuta Fiat (-4%), Renault (-5%) e Opel (-2%).