lunedì 7 novembre 2011

Peugeot 208: in controtendenza


Contrariamente a quanto avviene solitamente, Peugeot 208 non è più grande del modello che l'ha preceduta, la Peugeot 207. Almeno non lo è esternamente, perché lo spazio interno della vettura francese del segmento B è comunque cresciuto: i passeggeri posteriori possono contare su 5 cm in più (all'altezza delle ginocchia), il bagagliaio è più ampio di 15 dm³ (e raggiunge così i 285 dm³).

Lunga 3,98 metri (-7 cm), alta 1,74 (-1cm), la nuova Peugeot 208 è passata per una cura dimagrante che l'ha portata a pesare 973 Kg (nella versione d'attacco) e ad essere più leggera di Peugeot 207 mediamente di 110 Kg (in alcune versioni questa differenza raggiunge persino i 173 Kg).

In attesa di informazioni tecniche più precise riguardo alla Peugeot 208, le anticipazioni parlano di una gamma motori comprendente 3 motorizzazioni turbodiesel e 2 unità a benzina. I propulsori a gasolio saranno in versione e-HDI , dotati di dispositivo Start&Stop, emissioni di anidride carbonica a partire da 87 g/km e consumi fino a 29,5 km/l, fra quelli a benzina figurano le nuove motorizzazioni a 3 cilindri 1.0 e 1.2 VTi, con consumi pari a 23,2 km/l ed emissioni CO2 da 99 grammi per chilometro.

In arrivo sul mercato automobilistico nella primavera 2012, dopo il debutto che avverrà al Salone di Ginevra, Peugeot si batterà con le concorrenti del segmento B (il cui peso, nel depresso mercato italiano, è in calo ma pur sempre attestato su un 39%): Fiat Punto (che uscirà con il restyling 2012), Volkswagen Polo e Ford Fiesta.

Vuoi saperne di più? Guarda il video di Peugeot 208 sul canale YouTube di Storie di Automobili oppure visita il sito ufficiale Peugeot (in lingua inglese).

-->