mercoledì 18 settembre 2013

Toyota: a 100 anni compiuti è morto Eiji Toyoda, cugino del fondatore e creatore di Lexus


Nessuno è stato a capo di Toyota quanto Eiji Toyoda - cugino del fondatore di Toyota Motor Corporation Kiichiro Toyoda –, morto all'età di 100 anni compiuti da cinque giorni, il 17 settembre 2013, a causa di un arresto cardiaco. Toyoda era ricoverato in una clinica a Toyota City, cuore dell'azienda, creata nel 1938 per assistere i propri lavoratori.

Il presidente di Toyota Motor Corp. Eiji Toyoda con il presidente di General Motors Roger B. Smith
Il presidente di Toyota Motor Corp. Eiji Toyoda con il presidente di General Motors Roger B. Smith
Aveva ricoperto le cariche di presidente dal 1967 al 1981 e presidente del consiglio di amministrazione dal 1981 al 1994 (in seguito alla riunificazione di vendite e produzione di Toyota), ed ha trasformato un piccolo produttore nel colosso giapponese dell'industria automobilistica che oggi tutti conosciamo (nel 2012 Toyota è stato il primo produttore di automobili al mondo).
HQ Toyota a toyota City, Giappone
Il fondatore di Toyota, Kiichiro Toyoda, aveva lasciato un'azienda profonda in crisi nel 1950 (sarebbe poi morto due anni dopo), mentre Eiji guidò la riscossa del marchio giapponese, portandolo ad essere una macchina perfetta, la cui efficienza era invidiata dai giganti General Motors e Ford. Dall'assemblare parti prodotte da GM, Toyota arrivò ad avere un valore di 16 volte superiore a quello del produttore di Detroit.

Fra le innovazioni che si devono a Eiji Toyoda vanno menzionati il “lean manufacturing” o “produzione snella”, il principio del “just in time” (che riduceva drasticamente lo stoccaggio di materiali) e lo spirito del miglioramento continuo, il “Kaizen”. Fu sempre lui ad introdurre il marchio di lusso Lexus (1989) – che divenne il principale concorrente di Mercedes-Benz e BMW negli Stati Uniti - e a lanciare lo sviluppo della vettura ibrida Toyota Prius (in produzione dal 1997). Lexus, con il lancio della nuova IS Hybrid, è l'unico marchio al mondo ad avere una versione ibrida per ogni suo modello.

Con Eiji Toyoda ci lascia un importante pezzo della storia dell'automotive mondiale.