mercoledì 11 settembre 2013

Kimi Raikkonen affiancherà Fernando Alonso alla scuderia Ferrari di Formula 1 nel 2014


La notizia è ormai ufficiale: Kimi Raikkonen lascerà la Lotus e ritornerà alla scuderia Ferrari di Formula 1 nel 2014, diventando compagno di squadra di Fernando Alonso in Ferrari, ovvero del pilota che sostituì il finlandese nel 2009.

Fernando Alonso (sinistra) e Kimi Raikkonen (destra) diventeranno compagni di squadra alla Ferrari nel 2014

Il contratto firmato da Raikkonen ha la durata di un anno, con un'opzione per coprire anche l'anno seguente. Il pilota che aveva vinto il titolo mondiale di F1 con la Ferrari nel 2007, per poi lasciare la Formula Uno nel 2009 e competere nei rallye e nella NASCAR. Raikkonen ritornò al campionato di F1 nel 2012, debuttando al Gran Premio d'Australia, con la britannica Lotus, con la quale sta tutt'ora gareggiando nel Campionato di Formula Uno 2013.

La Lotus di Raikkonen a Silverstone
Felipe Massa lascia la Ferrari dopo 7 anni, comunicando la sua dipartita attraverso Twitter, esprimendo la sua volontà di non essere alla guida di una Ferrari a partire al 2014 e ringraziando per “gli incredibili momenti vissuti insieme” alla squadra.

L'ultima gara vinta dal brasiliano risale al Gran Premio del Brasile del 2008. In quell'anno Massa sfiorò la vittoria finale nel campionato di Formula 1, negata dalla prestazione di Lewis Hamilton che raggiunse il quinto posto all'ultima curva del Grand Prix.

Massa potrebbe sostituire a sua volta Raikkonen alla Lotus e sarebbe in lizza con il pilota della Sauber Nico Hulkenberg per quel posto.

L'arrivo di Raikkonen svela la nuova strategia Ferrari, quella di mettere alla guida delle rosse di Maranello due fra i migliori piloti della piazza, probabilmente confidando nel fatto che la competizione fra i due porti ad un miglioramento dei risultati della scuderia.

Kimi Raikkonen ha 33 anni ed ha ottenuto 20 vittorie in Formula 1, con 75 podi e 16 pole position, in un totale di 189 gare. È il primo pilota di Formula 1 a ritornare alla marca fondata da Enzo Ferari dopo averla lasciata da quando Gerhard Berger ritornò al cavallino rampante nel 1993, dopo averlo lasciato nel 1989, per la McLaren.