mercoledì 11 maggio 2011

Alfa Romeo Giulietta: ecco la gamma 2011

Alfa Romeo Giulietta


I risultati di Alfa Romeo (+49,5% ad aprile 2011), in un mercato italiano che piuttosto depresso (-2,2%) e con i cugini Fiat in grossa crisi (-14,9%), sono più che soddisfacenti.

E all'interno della gamma Alfa Romeo la reginetta è senz'altro Giulietta, modello capace di sfidare Volkswagen Golf nel segmento C, dove Giulietta è seconda, dopo l'irraggiungibile tedesca (il 7o posto di Fiat Bravo sottolinea l'ottima performance dell'ultima nata della casa del Biscione).

È forse proprio perché il modello Alfa Romeo sta facendo così bene che FGA ha deciso di lanciare una gamma 2011 di Giulietta, con lo scopo di:
  • renderla ancora più competitiva
  • allargarne la presenza vari sottosegmenti.

Quali sono i punti forti di questa nuova gamma di Giulietta? La creazione di due nuovi allestimenti (un nuovo entry point e un top di gamma), che si affiancano ai già esistenti Progression, Distinctive e Quadrifoglio Verde, e le modifiche apportate ai vari allestimenti. Ecco il risultato delle modifiche:
  • Giulietta è il nuovo allestimento base, reso ancora più competitivo da un prezzo di 500 Euro inferiore a quello di Giulietta Progression (anche se il nuovo allestimento rinuncia ad autoradio e alzacristalli elettrici posteriori). Il listino parte da 19.800 Euro, con il motore 1.4 TB 120CV (l'allestimento è disponibile anche con la motorizzazione 1.6 JTDM-2 da 105CV);
  • Giulietta Progression, allestimento già esistente, che si arricchisce di cerchi in lega “Eleganti” da 16”, bracciolo anteriore con vano portaoggetti e volante in pelle. Il listino – aumentato di 550 Euro rispetto all'attuale Progression – parte da 20.850 Euro, con propulsore 1.4 TB 120CV (l'allestimento è disponibile anche con i motori 1.4 TB MultiAir 170CV, 1.6 JTDM-2 da 105CV, 2.0 JTDM-2 da 140CV, 2.0 JTDM-2 da 170CV)
  • Giulietta Distinctive, presente sulla gamma antecedente, ora ha di serie i sensori di parcheggio posteriori e il parabrezza termico con sensori pioggia e crepuscolare. L'aumento è di 250 Euro, il listino parte da 22.250 Euro, per la 1.4 TB 120CV (l'allestimento è disponibile anche con le motorizzazioni 1.4 TB MultiAir 170CV, 1.6 JTDM-2 da 105CV, 2.0 JTDM-2 da 140CV, 2.0 JTDM-2 da 170CV)
  • Giulietta Exclusive, nuova versione top di gamma, che aggiunge (ai contenuti di Giulietta Distinctive) interni in pelle e tessuto microfibra, 3° appoggiatesta e bracciolo posteriore, sedile passeggero regolabile in altezza, cerchi in lega “Eleganti” da 17”, dispositivo Blue&Me con comandi radio e telefono al volante, specchi retrovisori esterni abbattibil i elettricamente, sensore umidità con dispositivo rilevamento odori. Il prezzo parte da 25.750 Euro, motorizzata 1.4 TB MultiAir 170CV (l'allestimento è disponibile anche i propulsori 1.6 JTDM-2 da 105CV, 2.0 JTDM-2 da 140CV, 2.0 JTDM-2 da 170CV);
  • Giulietta Quadrifoglio Verde, l'ultra-sportiva della gamma, assume sensori di parcheggio posteriori e parabrezza termico con sensori pioggia e crepuscolare come contenuti di seri. Prezzo 29.550 Euro (+550 Euro vs versione precedente), per l'unica motorizzazione disponibile: 1.750 TBi 235CV.

La nuova gamma di Giulietta contribuisce a consolidare le posizioni del marchio Alfa Romeo, ma solo l'arrivo dei nuovi modelli (v. blog del 9 maggio) potranno dare l'impulso giusto ad una marca che raramente è stata all'altezza del proprio nome.


La Home Page (versione diurna) del sito AlfaGiulietta.com