domenica 29 maggio 2011

Nissan e Renault: campagna a favore delle vetture elettriche

Poche persone sembrano credere alla potenzialità delle vetture elettriche quanto l'Amministratore Delegato di Renault e Nissan, il franco-brasiliano (di discendenza libanese) Carlos Ghosn.

Gli ingenti investimenti nei veicoli a zero emissioni hanno portato alla creazione di Nissan LEAF (già commercializzato, dal 2010, in diversi paesi) e della gamma Renault Z.E.,  una vera e propria auto novità, comprendente Renault Fluence Z.E. (berlina media, le cui vendite inizieranno a in Israele e Danimarca nella seconda parte del 2011), Renault Kangoo Z.E. (veicolo commerciale in commercio dal 2011), Renault Twizy Z.E. (city-car ultra-compatta, in arrivo nella seconda parte del 2011) e Renault Zoé Z.E. (concept car nata nel 2005, il cui lancio è previsto per il 2012).

Nissan pubblicità veicoli elettrici
E se tua moglie avesse un phon a benzina (o diesel)?
Ed ora è venuto il tempo di comunicare al grande pubblico – il 2011 è un anno cruciale, visti i molti lanci previsti e in atto –, per farlo familiarizzare con l'alimentazione elettrica, ancora poco diffusa, e fargli conoscere i prodotti. Renault e Nissan hanno sviluppato due campagne molto simili, che hanno il seguente leitmotiv: come sarebbe il mondo se tutte le macchine che utilizziamo conosciamo andassero a benzina?

Il risultato è piuttosto divertente e ci fa pensare: perché tollerare che le vetture inquinino il nostro ambiente, se non lo fanno né le nostre sveglie, né i nostri asciugacapelli?


Nello spot di Nissan – intitolato Gas Powered Everything (traduzione “la benzina alimentava tutto”) c'è pure spazio per una frecciatina ad un prodotto ibrido della concorrenza, la Chevrolet Volt (Gruppo General Motors), che – essendo un veicolo ibrido – ha comunque bisogno di benzina (e conseguentemente produrrà le fastidiose volute di fumo che vediamo negli spot), al contrario della Nissan LEAF, al 100% elettrica.


Lo spot di Renault è praticamente una copia, dal titolo: The Electric Life (La vita elettrica).

Il messaggio, molto forte, è lo stesso: il motore a scoppio rappresenta il passato, l'alimentazione elettrica il futuro.

Scegliete voi in che mondo vivere.