lunedì 9 maggio 2011

Il SUV Alfa Romeo sorpassa la Giulia?

Secondo il sito britannico Autocar.co.uk, Alfa Romeo si appresterebbe ad entrare nel redditizio mercato dei SUV con un crossover compatto denominato C-SUV, previsto per fine 2012, che farà da concorrente a BMW X3 e Audi Q5.


La Kamal, concept car del 2003 di Alfa Romeo
Questo modello arriverebbe prima della Giulia, il cui lancio ora è previsto per il 2013 (e non più per la fine del prossimo anno), e rappresenterà un'importante rincalzo per la gamma Alfa Romeo, oggi rappresentata dalle sole Mi.To e Giulietta, più l'ormai invecchiata Alfa 159 berlina e Sportwagon (in circolazione dal 2005).

L'esercizio grafico di Autocar
Alfa Romeo 159 verrà quindi rimpiazzata nel primo trimestre 2013 dalla Nuova Giulia (il cui ritardo pare derivato dal design, che non sembra ancora accontentare l'AD di Fiat e Chrysler Sergio Marchionne), seguiranno poi la versione a 5 porte di Mi.To e la sportiva 4C. Nell'anno successivo, Giulietta subirà un facelift e la gamma verrà completata da un SUV grosso, su base Jeep Grand Cherokee.

Il 2014, l'anno del completamento della gamma, è quello degli obiettivi più ambiziosi, che prevedono vendite di 500mila unità all'anno (per confronto, nel 2010 sono state vendute 112mila Alfa Romeo, mentre Audi ha venduto 126mila vetture nel solo mese di marzo 2011), oltre ad un significativo miglioramento della redditività. Nel 2014 Alfa Romeo dovrebbe vendere 85mila vetture negli USA, secondo i piani di Sergio Marchionne.

La produzione del C-SUV è prevista a Mirafiori (Torino), insieme a quella della nuova Jeep destinata a sostituire i SUV compatti Compass e Patriot. La produzione totale sarà di 280mila auto, di cui una quota minima di 100mila sarà destinata ad Alfa Romeo, metà per l'Europa e l'altra metà per gli Stati Uniti.

La Nuova Giulia, secondo Autocar
La C-SUV Alfa Romeo sarà prodotta sia nella versione a due ruote motrici, che in quella 4x4. La nuova piattaforma, denominata Compact Plus Global Modular Architecture, è derivata dalla C-EVO di Giulietta, estesa in modo da permettere l'adozione della trazione integrale. La piattaforma CPGMA sarà costituita per il 90% da acciai ad altissima resistenza, materiali leggeri verranno utilizzati per le sezioni frontale e posteriore. Per quanto riguarda le sospensioni, le scelte rimarranno quelle viste sulla Giulietta, con anteriore MacPherson e multi-link al posteriore. Anche in questo caso ci sarà un esteso utilizzo di alluminio.

La gamma motori del SUV compatto dovrebbe prevedere un 1750 TBi a iniezione diretta da 200CV, il 2.0 JTDm da 140CV, oltre ad una versione del V6 Pentastar 3.3 litri a benzina da oltre 270CV e due versioni di un nuovo 3 litri turbodiesel da 220 e 250CV.

La crossover C-SUV è definita un modello chiave per il ritorno di Alfa Romeo negli USA, ma si dovrà attendere l'arrivo della 4C, nel 2013, per lo sbarco definitivo. La 4C, infatti, avrà il compito di attirare una buona parte del pubblico nei saloni delle concessionaria Fiat che verranno abilitate a vendere Alfa Romeo nel Nord America, dopo tutto nell'immaginario collettivo Alfa Romeo è pur sempre un auto sportiva a due posti, come l'Alfa Spider Duetto del celeberrimo film “Il Laureato”.

Dustin Hoffman ne "Il Laureato" del '67