lunedì 9 dicembre 2013

Fiat: 9 miliardi di euro di investimenti per rivitalizzare Europa e Italia

Per porre fine alle perdite in Europa (2 miliardi di euro dal 2011 ad oggi), Fiat metterà in atto un piano triennale che prevede investimenti pari a 9 miliardi di euro in nuovi modelli d'auto, e la rivitalizzazione dei siti produttivi italiani, oggi “quasi vuote”, secondo l'autore dell'articolo, Bloomberg.

Sempre più Fiat 500 nel futuro di Fiat?
Oltre allo sviluppo dei marchi di lusso Maserati e Alfa Romeo, il produttore automobilistico concentrerà i propri sforzi nell'allargamento della propria gamma intorno al concetto di vettura “trendy” di Fiat 500 e quello di vettura “budget” (ovvero a basso prezzo) di Fiat Panda, essendo questi i due modelli di maggior successo in Italia e in Europa.


La mossa del Gruppo Fiat avviene a pochi giorni dalla pubblicazione delle intenzioni, da parte di GM, di terminare la commercializzazione delle auto con marchio Chevrolet in Europa. Clicca qui per leggere il nostro post sull'argomento.


La strategia Fiat in Europa è stata rivista al ribasso rispetto alle precedenti dichiarazioni che parlavano di 20 nuove auto per l'Europa entro il 2016. I dettagli descritti dall'articolo sono stati svelati da persone che vogliono rimanere anonime, vista la delicatezza dell'argomento, mentre il CEO di Fiat e Chrysler – Sergio Marchionne – ha rifiutato ogni commento, fino al prossimo aprile.

La Fiat Punto, che festeggia i 20 anni dal lancio della prima serie, esce di scena, sostituita dalla Fiat 500 5-porte, che verrà prodotta in Polonia, nello stabilimento di Tychy per motivi di costo (secondo i dati della tedesca VDA, i lavoratori polacchi ricevono stipendi pari ad un quarto di quelli dei loro colleghi italiani).

Parte del piano sono anche lo sviluppo ed il lancio del crossover Fiat 500X, attesissima vettura che entrerà in un segmento in grande crescita, quello dei SUV compatti. La Fiat 500X avrà una sorella marchiata Jeep.

Verrà invece costruita in Italia la nuova autovettura media di Alfa Romeo, la Giulia, che verrà introdotta nel 2016, dopo il lancio della Alfa Romeo 4C spider, variante scoperta della 4C coupé, novità auto di quest'anno (le consegne della vettura sportiva sono partite a novembre). Alfa Romeo spera di bissare la crescita di Maserati, marchio che dopo l'introduzione della nuova Maserati Quattroporte e della Maserati Ghibli ha quasi quadruplicato i volumi, raccogliendo 23mila ordini dal lancio di quest'ultima (nel 2012 Maserati ha venduto circa 6.200 automobili).