domenica 19 febbraio 2012

NASCAR 2012: inizio con scintille


Il primo appuntamento della stagione NASCAR (National Association for Stock Car Auto Racing, competizione fra auto direttamente derivate da quelle di serie) è – dal 1979 – la gara ad invito (e ad eliminazione) Budweiser Shootout, nel mese di febbraio. Anticipa di una settimana la celeberrima 500 Miglia di Daytona (oggi chiamata Daytona 500), prima vera competizione del circuito NASCAR, che permette di raccogliere i primi punti per la classifica.

Il Budweiser Shootout si è tenuto ieri sera (18 febbraio), la gara è stata caratterizzata da scintille, dall'inizio alla fine, fino alla vittoria della Toyota di Kyle Busch che ha superato la Chevrolet di Tony Stewart sul filo di lana, con un distacco di solamente 0,013 secondi, record per la competizione. Kyle Busch, sulla sua Toyota, ha rischiato diverse volte di finire fuori strada durante la gara, ma ad un giro dalla fine è riuscito a prenderne la guida.

Le competizioni NASCAR (National Association for Stock Car Auto Racing) sono un vero e proprio business a gestione famigliare dal 1948, quando Bill France Sr. organizzò per la prima volta le gare di vetture strettamente di serie (strickly stock car). Già dagli anni '20 si tenevano gare fra automobili (l'origine probabilmente trae spunto dalle vetture “truccate” che veniva usate per il trasporto di bevande alcoliche durante il proibizionismo). Oggi le gare NASCAR rivaleggiano con il Super Bowl per essere lo spettacolo sportivo più seguito negli USA.

Appuntamento fra una settimana, con la celeberrima Daytona 500.

-->