domenica 22 gennaio 2012

GM primo produttore auto mondiale? VW non ne è convinta del tutto


General Motors Co. ha dichiarato di aver venduto 9,03 milioni di veicoli nel 2011, con un tasso di crescita pari al 7,6 percento, grazie anche alla straordinaria crescita del marchio Chevrolet (che all'inizio degli anni 2000 ha inglobato la coreana Daewoo e che ha venduto 4,76 milioni di vetture e veicoli commerciali lo scorso anno), fresco di centenario.

Allo stesso tempo il Volkswagen AG (che ha in passato più volte dichiarato di voler diventare il primo produttore di veicoli al mondo, antro il 2018) ha detto di aver totalizzato 8,16 milioni di vendite, rendendo così il colosso tedesco il gruppo numero 2 al mondo.

Ma non è così, secondo il Gruppo Volkswagen. O meglio: se entrambi i gruppi automotive avessero usato lo stesso sistema di calcolo, Volkswagen potrebbe trovarsi in cima alla classifica, secondo diversi osservatori e lo stesso Gruppo VW (ovviamente).

Le obiezioni riguardano innanzitutto il fatto che le le statistiche Volkswagen non contemplano le vendite di veicoli industriali da parte delle controllate MAN e Scania (che potrebbero aggiungere circa 200.000 camion ed affini). Poi GM ha sommato alle vendite anche i risultati di Wuling Motors Co. (1,29 milioni di microvan) ed altre joint van cinesi, dove gli americani detengono una quota inferiore al 50 percento (limite imposto dalla legislazione locale).

Insomma, la discussione potrebbe andare avanti per un po'.

Pensate che sia un po' sterile? Beh, è pur sempre una questione d'orgoglio!