giovedì 31 marzo 2011

Fra Top Gear e Tesla Motors, chi ha ragione?

Due icone, ognuna a modo suo, del mondo dell'auto vengono a confronto.


Da una parte Top Gear, programma motoristico (ed umoristico) della BBC. Attrae 8 milioni di telespettatori a settimana nel Regno Unito, e 350 milioni in tutto il mondo, sfegatati fan dell'anticonvenzionale team di conduttori: Jeremy Clarkson, un vero idolo degli appassionati (su Facebook ha oltre 2 milioni di fans, in 470mila lo vogliono presidente, anche se non è chiarissimo di cosa...), James May e Richard Hammond.



I tre conduttori di Top Gear: Rchard Hammond, Jeremy Clarkson e James May
Hammond, Clarkson e May, i conduttori di Top Gear

Dall'altra parte Tesla Motors, innovativa azienda automobilistica fondata – fra gli altri – da Sergey Brin e Larry Page di Google. Dal 2008 produce vetture elettriche premium, ed ha base nella Silicon Valley californiana, a San Carlos.

Il tutto è partito dall'episodio del 14 dicembre 2008, ovvero il 7o episodio della 12a serie (a partire dal rilancio del 2002). In quella puntata, Top Gear decide di provare il primo modello prodotto da Tesla Motors, il Roadster, e ritiene di metterlo a confronto con l'inglese Lotus Elise, dalla quale deriva.


Lotus Elise gialla, tre quarti anteriore
Lotus Elise
La sfida parte bene per la vettura elettrica Made in California, che accumula diversi punti di vantaggio sulla concorrente a benzina, in fatto di accelerazione (da 0 a 100 Km/h in meno di 4, sufficienti per staccare nettamente la cugina britannica), costo del carburante (un pieno costa infatti 40 sterline britanniche – circa 45 Euro – nel caso di Elise, meno di un decimo per l'elettrica Roadster) e – of course – la silenziosità.


Anche per quanto riguarda la velocità massima, Tesla non sembra aver nulla da invidiare alla concorrente a benzina.

Tesla Roadster, rossa, tre quarti posteriore
Tesla Roadster
I problemi iniziano con la tenuta di strada e handling, criticati pesantemente da Clarkson, con il suo solito stile denso di sarcasmo. Ci sono oltre 6.100 batterie di computer portatile nella Tesla, spiega il conduttore, che appesantiscono la berlinetta statunitense in maniera poco bilanciata. Le immagini televisive ci mostrano una Elise che supera con estrema facilità una boccheggiante Tesla Roadster...

Ma, ciò che probabilmente ha più infastidito la dirigenza di Tesla Motors, accade più tardi, quando Top Gear mostrerà le immagini in cui la vettura si ferma in piena corsa, e viene riportata a spinta nel garage dallo staff della trasmissione TV. Roadster rimane “a secco” dopo sole 55 miglia (90 Km), dicono i responsabili di Top Gear, altro che percorrenza di oltre 200 miglia (ovvero 320 km)! Il tutto condito da spiegazioni sulle difficoltà di rifornire una vettura elettrica, la cui ricarica richiede ore e ore (oltre all'apposita apparecchiatura), mentre in pochi minuti facciamo il pieno di benzina.


Aggiornamento a gennaio 2013: ci viene segnalato che il video non c'è più, ci scusiamo per il disguido... ma c'era - eccome! - quando l'abbiamo inserito nel post.

Dulcis in fundo al termine del filmato le telecamere si soffermano a riprendere uno sconsolato Clarkson, appiedato (dopo un altro problema, legato al surriscaldamento del motore), mentre arranca sulla pista vuota, alla fine della giornata. Dopo aver criticato anche il prezzo di 92.000 GBP (ca 105mila euro) della “strabiliante” ed “eccezionale” vettura, la trasmissione si conclude con un pesante verdetto: “non sembra funzionare nel mondo reale”.


Tesla Roadster, auto sportiva elettrica
Tesla Roadster... a emissioni zero
Tesla ritiene che Top Gear non abbia agito correttamente nell'effettuare la prova, penalizzando il veicolo elettrico, esagerandone o riproducendone ad arte difetti o malfunzionamenti. In seguito all'episodio, Tesla Motor ha quindi chiesto a Top Gear di correggere le proprie dichiarazioni, attraverso una puntata “di riparazione”. Non essendo state soddisfatte le richieste, ieri Tesla Motors ha citato in giudizio gli autori del programma.

Come finirà il contenzioso? Staremo a vedere. L'intero test-drive è disponibile su YouTube (aggiornamento a gennaio 2013: ci viene segnalato che il video non c'è più, ci scusiamo per il disguido... ma c'era quando l'abbiamo inserito nel post!), come segnalato (purtroppo l'abbiamo trovato solamente in inglese, senza sottotitoli), per cui ognuno può giudicare da sé. Da parte di Top Gear per il momento nessuna dichiarazione trapela, nemmeno dal misterioso collaudatore della trasmissione, l'ineffabile Stig.


The Stig, personaggio misteriorso della serie britannica Top Gear
The Stig