mercoledì 23 febbraio 2011

Le novità del Salone dell'Auto di Ginevra (part I): gli italiani.

Sembrerebbe che il Motor Show di Ginevra 2011 voglia segnare la fine dei tempi bui dell'automobile e un ritorno ai fasti del passato. Il 2010 di è chiuso in netta ripresa dopo la crisi del 2008-2009, le case automobilistiche guardano al futuro con grande ottimismo, prefiggendosi obiettivi estremamente ambiziosi. Fra queste Volkswagen AG (v. novità tedesche) punta al primo posto nella classifica dei produttori (e quindi superare i 10 milioni di auto vendute) entro il 2018, il Gruppo Fiat-Chrysler nel 2014 vuole raggiungere i 6 milioni di vetture (partendo dai 3,6 milioni di auto vendute nel 2010), anche grazie ad un grosso contributo di Alfa Romeo.

Quali saranno le armi a disposizione dei Gruppi Automobilistici? Molte di queste le vedremo a Ginevra, alcune già pronte per la commercializzazione, alcune in forma di concept cars. Ecco una rapida carrellata di quelle che saranno le novità, divise per provenienza, partendo dall'Italia.

Alfa Romeo – Il marchio del biscione dovrebbe portare al Motor Show una delle vetture più eccitanti da molto tempo a questa parte: la 4C GTA. Un ritorno alla trazione posteriore con un telaio estremamente innovativo, per una coupé/cabriolet a portata di molte tasche. Insomma: un Duetto Spider del 21.o secolo. Molti sono gli esercizi stilistici che tendono ad indovinarne la linea, ma questa verrà svelata solo la prossima settimana.



De Tomaso – Ritorna un marchio dalla storia tormentata, dopo 7 anni di oblio. Il concept del nuovo modello – un cross-over 4x4 da oltre 100mila Euro – si chiama SLC (acronimo di Sport Luxury Car). La produzione (che potrebbe avvenire a Termini Imerese) è prevista per il prossimo anno.

De Tomaso SLC


Ferrari – La novità del marchio di Maranello si chiama FF (Ferrari Four) ed è il primo modello a trazione integrale. Oltre a ciò, è dotato di una linea che può ricordare una station-wagon, con un bagagliaio insolitamente spazionso. Sostituirà la Ferrari612 Scaglietti, rispetto la quale sarà più potente e più parca in termini di consumi ed emissioni. Il tutto a circa 250.000 Euro.

Ferrari FF


Fiat – Il 2011 sarà un anno interlocutorio, in attesa di un 2012 decisamente più ricco, a partire dalla Nuova Panda Made in Italy. Unica novità: Fiat Freemont, di derivazione Dodge Journey, un 7-posti che sostituirà il non fortunatissimo Ulysse.

Fiat Freemont


Lancia – È un momento importante per il marchio di Fiat Group Automobiles: debuttano Ypsilon (per la prima volta anche con 5 porte) e la nuova gamma Lancia-Chrysler. Mentre i lancisti già storcono il naso, si attende la reazione del grande pubblico.

Lancia Thema 2012


Lamborghini – La casa di Sant'agata Bolognese (Guppo Volkswagen) scoprirà il modello che andrà a sostituire la Murcielago, che dovrebbe chiamarsi Aventador. Molte le anticipazioni – vere o false – fra cui la foto “rubata” da un lettore di Quattroruote.

Lamborghini Aventador